logo stile

Allenamento

Il primo personal trainer della storia?
“Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, né in eccesso né in difetto, avremmo trovato la strada giusta per la salute”
Ippocrate Medico, Padre della Medicina.

Si conosce davvero l'importanza di un allenamento personalizzato?

Nel centro Well’D l’Allenamento personalizzato è differente vediamo perché… Spesso quando sentiamo parlare di personalizzazione la prima cosa alla quale si pensa è una buona scheda “personalizzata” o una strategia del momento dell’istruttore di turno o ancor peggio

L’utente esperto che dispensa consigli. 

Negli anni anche il mondo del fitness e delle palestre è cambiato, tante sono state le evoluzioni e gli allenamenti sono divenuti moltissimi quello che si credeva un tempo tra “miti duri a morire” è stato smentito da tantissimi autori.

Ma vediamo nello specifico perché un vero allenamento personalizzato diventa non solo essenziale ma efficiente sotto moltissimi aspetti, il Well’D ha sposato a pieno la  missione di una programmazione reale e vera fatta e

 eseguita nell’ottica del migliorare il benessere  psicofisico e  aiutare a stare meglio le persone, ecco perché affidarsi a dei veri professionisti non solo è importante, ma diventa di estrema importanza quando si parla in termini di salute.

Il nostro benessere dipende esclusivamente da noi stessi qualsiasi esso sia, Fisico, Psicologico o Estetico.

Il concetto di allenamento fisico di cura del proprio corpo e benessere globale oggi più che mai è divenuto importante, il centro offre diversi approcci cerchiamo con attenzione di fare capire quanto è importante rimanere in forma sentirsi bene e farlo nella quotidianità di ogni giorno prendendo un appuntamento fisso con il proprio benessere, perché qui parliamo di te e non di quanto siamo bravi noi!

Le 4 fasi di lavoro

Anamnesi

Valutazione corporea

Fase di sviluppo

Elaborazione del percorso obiettivo e di allenamento

Fase di verifica

Monitoraggio dei progressi

Fase di incremento

Rimodulazione dell’obiettivo successivo

Vediamo alcuni esempi di allenamenti personalizzati
Perché si eseguono questi allenamenti - Qual è il loro beneficio

Allenamento a circuito

L’allenamento a circuito altro non è che un tipo di allenamento con sovraccarichi medio bassi è altamente consigliato per chi vuole, migliorare i diversi stimoli dei vari Allenamenti.

I vantaggi dell’allenamento a circuito sono principalmente legati ad uno stimolo sul miglioramento della forza, dell’ipertrofia, della resistenza muscolare, e della capacità aerobica in un’unica sessione di allenamento, riuscendo a generare i benefici tipici dell’allenamento anaerobico e aerobico, seppure in maniera generalmente inferiore se comparato ai rispettivi metodi tradizionali.

 

Vantaggi e riscontri scientifici:

La ricerca scientifica ha ampiamente approfondito gli effetti fisiologici e i benefici indotti dal Circuit Training. Questo tipo di allenamento è generalmente ritenuto utile per quegli individui che intendono incrementare particolarmente la capacità aerobica e la durata e resistenza muscolare. Questo è indicato anche per le persone decondizionate, che presentano un eccessivo accumulo di grasso, che devono perdere peso, o soggetti cardiopatici (ipertensione, malattie cardiovascolari). Gli studi hanno mostrato anche un incremento della forza, soprattutto per i soggetti decondizionati.

È stato dimostrato che questo metodo aumenta la forza muscolare dal 7% al 32%, mentre diminuisce la percentuale di grasso dal 0,8% al 2,9%. Gli stessi ricercatori hanno anche mostrato un aumento della Massa magra alipidica o FFM (da 1 a 3,2 kg) senza una conseguente alterazione del peso corporeo. La spesa energetica stimata è di circa 5-6 kcal al minuto per le donne, e 8-9 kcal al minuto per gli uomini.

 Tradizionalmente si ritiene che gli individui con malattie cardiovascolari e ipertensione debbano astenersi dall’eseguire il resistance training.

 Tuttavia, l’allenamento a circuito eseguito ad un’intensità moderata (40% 1RM) in pazienti cardiopatici ha dimostrato un aumento significativo della forza (dal 13% al 40%), senza l’insorgere di complicanze cardiache o ortopediche. Inoltre, l’allenamento a circuito non sembra elevare la pressione sanguigna a riposo o la frequenza cardiaca, e può vantaggiosamente abbassare la pressione arteriosa diastolica a riposo nei soggetti tendenti all’ipertensione. Molti sono i benefici psicologici dati dal Circuit training, indicano cambiamenti positivi sull’umore, ansia, depressione e ostilità.

Functional Trainer

Ovvero Allenamento Funzionale è oggi considerato uno degli allenamenti più completi ha un grande impatto sul tutto il corpo, e aiuta ad sviluppare una grande consapevolezza sul proprio corpo e su tutte le attività motorie, sviluppando: forza, coordinazione, esplosività, resistenza e potenza, sottopone ad una concentrazione psicofisica notevole per lo sforzo a cui si è sottoposti, sviluppando una  grande consapevolezza del proprio corpo, si possono usare, vari attrezzi e pesi, o solo a corpo libero.

Allenamento ad alti stimoli, se fatto bene! Ma vediamolo meglio nello specifico.     

Per ginnastica funzionale (o allenamento funzionale) si intende una attività motoria eseguibile in palestra o all’esterno finalizzata a migliorare il movimento dell’uomo e l’esplicazione delle funzioni motorie quotidiane. L’approccio a questo genere di esercizi è variegato, a seconda del livello o dell’intensità voluta. A tal proposito vengono utilizzati spesso piccoli attrezzi come funi, sacchi, gomme di camion, tutto ciò che può essere utile per muovere il corpo nelle tre direzioni:

laterale, frontale e trasverso. Si parte dal proprio corpo considerato come sovraccarico (mediante sbarre per trazioni o per parallele, piegamenti a terra, balzi pliometrici, ecc) fino ad arrivare ai mezzi di circostanza quali massi, tronchi, ruote, funi, catene, passando per tutti gli attrezzi convenzionali quali kettlebells, palle mediche, elastici, clubbels, sacche ripiene di sabbia (sandbags, bulgarian bags) o di acqua (flowbags), tubi contenenti acqua (water pipe), anelli (power ring), flying (usando il proprio peso in sospensione), Bosu, Fit Ball, tavolette propriocettive e via dicendo, senza dimenticare i sempre validi bilancieri e manubri.

Questo è quello che conosciamo  “dell’allenamento funzionale”. Ma… 
Contrariamente ad altri metodi di allenamento più selettivi, l’allenamento funzionale ha come finalità lo sviluppo globale di tutte le principali capacità motorie, ossia le capacità condizionali (forza, resistenza, potenza), le capacità coordinative (equilibrio, controllo motorio e posturale, agilità, adattamento motorio e la mobilità articolare).
Tuttavia,la ginnastica funzionale deve rispettare almeno alcuni (se non tutti) tra i seguenti principi per essere considerata tale:
– capacità nell’utilizzare le forze di reazione (al suolo, in acqua, in aria)
– trasmissione delle forze attraverso i segmenti corporei;
– consapevolezza e costante controllo della postura di tutti i segmenti ossei e delle articolazioni durante ogni movimento;
– esecuzione di ogni movimento in catena cinetica e massima sinergia muscolare;
– coinvolgimento dei tre piani di movimento nello spazio (frontale, sagittale, trasverso);
– stimolazione dei recettori propriocettivi (riducendo la base di appoggio o utilizzandone una instabile);
– attivazione dei muscoli del core, fondamentali nella gestione delle catene muscolari, fungendo da   congiunzione tra arti inferiori e superiori;
– ricerca della reattività considerata come reazione immediata ad un evento improvviso.
Un altro aspetto importante verso cui si concentra il vero allenamento funzionale, è la sollecitazione degli schemi posturali primitivi (primitive movement patterns), ovvero i gesti che l’uomo ha perfezionato nella sua evoluzione, relativi alle sue necessità fondamentali.

Essi possono essere inquadrati nelle seguenti otto categorie di gesti motori complessi:

• Roll & Twist (Rotolamenti e Torsioni)
• Pull (Trazioni)
• Press (Spinte)
• Slam (lanci)
• Locomotion (locomozione)• Lift (sollevamenti di oggetti)
• Carry (trasporto di oggetti)
• Squat (accosciate, affondi) 

I quattro pilastri dell'allenamento funzionale

Catene cinetiche funzionali

Come anticipato in precedenza questo tipo di allenamento si basa sull’esercitazione del movimento globale del corpo, mediante l’utilizzo delle catene cinetiche. Un corretto allenamento della catena cinetica permette di ottenere una postura funzionale caratterizzata da un’assenza di tensioni muscolari anomale, eventuali asimmetrie e disfunzioni.

Propriocettività meccanica e controllo motorio

La propriocezione è una sensazione interna grazie alla quale un individuo è consapevole, in ogni momento, della propria posizione nell’ambiente che lo circonda.

Attività della cintura addominale

con l’utilizzo del “core training”. Ultimamente molto praticato anche per l’atletica leggera, sta alla base del miglioramento dell’equilibrio e del potenziamento del corpo. Rappresenta il centro della forza e del controllo del resto del corpo ed è l’area muscolare da cui parte il movimento collegando la parte inferiore del corpo con la parte superiore. Il corpo umano funziona con un insieme di muscoli tra loro connessi, anche se molti credono che questi agiscano in modo singolo.

Similitudine o uguaglianza alla struttura di movimento naturale

Come già introdotto in precedenza e confermato anche dal primo punto l’allenamento funzionale prevede l’esercitazione della globalità del corpo. Ciò significa che con questo metodo non andremo ad allenare il singolo muscolo ma bensì a migliorare e potenziare il movimento.

Allenamento per le Donne sono tutti uguali?

In ultimo l’importanza della personalizzazione di un allenamento per la donna.
Perché ho dedicato questo paragrafo all’allenamento per la Donna? Perché tutti abbiamo bisogno di allenarci e di rimanere in forma, le donne però meritano nell’allenamento particolari attenzioni per diverse ragioni.
Non si tratta, come spesso accade, di puntare a realizzare schede di allenamento che promettano di ottenere risultati miracolosi, o pubblicizzare “nuovi mirabolanti metodi” creati solo a scopo di marketing…
La Donna, oggi ha raggiunto la consapevolezza, che per avere un corpo sano, tonico e per evitare stati infiammatori che con il tempo possono cronicizzarsi, deve tenere ben presente l’importante legame che esiste tra il suo corpo, il Fitness ed il benessere psicofisico.
Noi del Well’D, dedichiamo particolare attenzione a questi soggetti, i quali devono essere trattati singolarmente caso per caso.
Ovviamente il discorso “allenamento” alimentazione e ormoni hanno un ruolo fondamentale in questo legame, ma essi vano considerati nell’ottica del proprio biotipo e della propria fisicità concetto questo IMPORTANTE per tutti i soggetti che pratichino sport, ma di ancor più rilevante importanza per la Donna.

Il corpo femminile tende a sviluppare maggiori stati infiammatori e, nel contempo, può faticare a raggiungere i risultati attesi con la stessa velocità di un Uomo. Le differenze, ovviamente, risiedono nel dimorfismo sessuale che si riflette nella composizione corporea ed in un diverso assetto ormonale/genetico.

Alla luce degli elementi brevemente riportati (il cui dettaglio è facilmente rintracciabile in migliaia di pubblicazioni scientifiche) si evince che l’allenamento per la Donna deve essere ben più mirato e calibrato sulla base delle sue caratteristiche soggettive.

Trovarsi di fronte ad un BIOTIPO femminile GINOIDE, ANDROIDE (difficile ma possibile) o MISTO richiede uno studio attento prima di giungere alla definizione dell’allenamento; studio dal quale non si può prescindere.

Come nell’uomo, ma ancor di più nella donna, questi sono i motivi per i quali non proponiamo mai metodiche di allenamento senza passare da un’attenta valutazione e valutazione della composizione corporea.
Nella donna, sviluppare un programma di allenamento adeguato finalizzato per le sue caratteristiche e che finalmente le possa dare le soddisfazioni che ha sempre desiderato, implica da parte di tutto il team del Well’D maggiore attenzione e la cura di tutti i professionisti del centro che lavora in sinergia per garantire sempre un ottimo risultato.

In che modo possiamo aiutarti ad realizzare tutto questo?
Il centro è al tuo servizio per ogni tua domanda e dubbio, su alcuni aspetti del tuo allenamento attuale, valutando insieme le problematiche dello stesso o programmare un altro allenamento
a te più indicato, le metodologie che abbiamo mansionato sopra sono soltanto per spiegarti come funzionano e a cosa servono i diversi protocolli di allenamento, ma solo valutando insieme le tue caratteristiche che avremo il quadro completo per elaborare la strategia più giusta per:
• Il tuo obbiettivo
• Le tue caratteristiche psico fisiche
• La tua mobilità
• l’aspetto estetico